Il futuro di trackSlate

Come ben sapete trackSlate è nato essenzialmente come costola di trackFinger: trackSlate era essenzialmente il ciak che si trova in trackFinger.

trackSlate

La peculiarità di trackSlate è stata sin dall’inizio, sin da quando era in trackFinger, la possibilità di modificare alcuni valori utilizzando le gesture.

Creare trackSlate non è stato molto difficile: è bastato modificare trackFinger con alcuni controlli in modo che tutte le aree relative alla gestione dei progetti, delle tracce, e del tracciamento, non fossero accessibili.

Non appena abbiamo pubblicato trackSlate, però, ci siamo resi conto che sarebbe stato possibile e anche utile aggiungere una funzionalità, che si è poi trasformata in trackSlate connect: la gestione remota del ciak attraverso una connessione Internet, pilotando un device come slave e utilizzando un altro device come master, oppure facendo uso di un computer, un PC o un Mac.

Per certi versi anche lo sviluppo di trackSlate connect è risultato essere relativamente facile: il nocciolo di tutto quanto è stato creato in un solo giorno, diciamo che ci abbiamo messo di più a disegnare la parte di interfaccia che il motore sottostante.

trackSlate connect interface

Adesso anche trackSlate connect è una realtà solida e funzionante.

Verrebbe da chiedersi: “cosa viene dopo?”

trackSlate user interface sketch

Diversi utenti di trackSlate e mi hanno chiesto se fosse possibile, in qualche modo, sviluppare una parte di programma che consenta di fare il report di una giornata di lavoro, un po’ come quanto accade in trackFinger: mantenere traccia di tutto quello che è avvenuto sul set, ore e tempo per ogni singola ripresa e, aggiungo io, una sorta di valutazione di essa.

trackSlate user interface sketch

Questa cosa, ovviamente, comporta, però, una certa dose di lavoro: una gestione dei progetti, un database per le singole riprese, e un sistema di annotazione, che consenta di aggiungere le note per le riprese che si fanno sul set.

Sono tutte cose che abbiamo già implementato in trackFinger, in qualche modo, ma che mi piacerebbe espandere e modificare in modo da rendere l’interfaccia ancora più fluida e amichevole.

trackFinger projects and tracks

Questo è quello su cui mi sto concentrando in questi giorni: trovare uno modo di rendere l’interfaccia e l’esperienza utente di trackSlate fluida, in modo tale che tutto il sistema di catalogazione sia, almeno, facile ed intuitivo quanto quello su carta.

La parte successiva, in uno sviluppo ulteriore, sarà quella di aggiungere molte più informazioni e dati alle singole riprese, come per esempio la focale utilizzata, l’otturatore, l’apertura, e altre note.

Tutte cose che possono essere fondamentali per chi si occupa di postproduzione.

Tutte queste cose già esistono in diverse altre applicazioni che fanno da ciak, e devo ammettere che funzionano piuttosto bene.

Verrebbe quindi da chiedersi come mai potremmo avere la voglia di realizzare tutte queste cose quando esistono già e sono, relativamente, a buon mercato.

Me lo chiedo anche io…

trackFinger e trackSlate sono essenzialmente degli esperimenti che la società per cui lavoro ha cercato di intraprendere: sono le prime applicazioni che abbiamo sviluppato per noi stessi e non conto terzi.

trackFinger e trackSlate

Capire come idearle, progettarle, svilupparle, venderle e promuoverle è stata ed è tuttora un’ottima scuola.

Una scuola da cui stiamo imparando tantissimo, però, e da cui i nostri clienti ne stanno beneficiando, perché le nostre applicazioni, seppur molto particolari, migliorano continuamente ogni volta che introduciamo un aggiornamento.

Certo, il mio sogno segreto è quello di realizzare un intero ecosistema per la gestione articolata di progetti e produzioni audiovisive, ma si tratta di qualcosa di talmente complesso e dall’impossibile ritorno economico che, probabilmente, rimarrà solo un’idea…

Quello che diventerà trackSlate in futuro, però, sarà qualcosa di effettivamente utile e di immediata comprensione per chiunque potrà utilizzarlo…

tf_logo_tSlate.3d (0-00-00-00)

Chi vivrà, vedrà…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...