Archivi tag: tutorial

Il capo (#400, e anche un bel making of)

Buona quattrocentesima bignetta, amici! 400 di questi capi!

Sembra ieri che abbiamo iniziato (abbiamo?), e invece la prima #bignetta è apparsa il 30 luglio dell’anno scorso. Quanta strada che abbiamo (abbiamo?!) fatto, quante tecniche nuove abbiamo sperimentato, e quanti personaggi…

ilCapo_b400

Mi ero quasi ripromesso di smettere a 400, ma ho ritrovato un po’ di voglia. Fatto sta che comunque un fantomatico libro terzo arriverà fino a questa, da domani iniziamo (iniziamo?!?!?!) a lavorare al libro quarto..

Ah, la musica da mettere in sottofondo è ovviamente (?) questa.

E qui anche un bel making of, che ci sta!

Ah, ovviamente se volete vedere un sacco di cose belle realizzate con After Effects per il capo, andate a leggervi le ultime 45 pagine del libro, sono una graphic novel in motion comic che racconta una bella storia:

400x400bb

Download_on_iBooks_Badge_IT_110x40_090513

Annunci

Il capo (#333) con il making of!

Oggi, in occasione del palindromico e ripetitonico numero 333, ho deciso di regalarvi una #bignetta semplice, ma con anche il video che mostra, in time lapse, come l’ho realizzata!

Il capo

E, come promesso, ecco qui il making of:

Comprate il libro de Il capo su iBookStore!

PodCleaner tutorial #2: come sincronizzare più file

Anche questo è un tutorial molto semplice, in pratica vi fa vedere come si usa PodCleaner per sincronizzare più file, sia tenendoli separati che mirando tutto quanto:

Ancora una volta: più facile a farsi che a mostrarlo! 😀

Altri tutorial:
PodCleaner tutorial #1: usare PodCleaner con un solo file
Le impostazioni di riduzione del rumore di PodCleaner
Le impostazioni di sistema

trackFinger: la firma del diavolo [video tutorial]

Ragazzi, per la prima volta vi faccio un regalo; prima a voi che al resto del mondo: il tutorial che spiega come realizzare (con o senza trackFinger) la firma del diavolo su un foglio di carta:

Ho realizzato il tutorial in italiano e solo dopo lo ri-speakero in inglese. Lo so, facendo così ammetto la mia difficoltà nel parlare fluentemente la lingua d’oltremanica. Oh, sono una merdaccia e non ci posso fare nulla, denunciatemi!

Perché dovreste guardare questo tutorial? Per questi semplici motivi:

  1. Vi spiega un altro modo con cui usare quel capolavoro di app che è trackFinger, e potreste anche usarlo con la versione gratuita, pitocchi che non siete altro!
  2. Vi spiega come simulare una firma realizzata con penna stilografica usando Trapcode Particular.
  3. Vi spiega come fare tracking usando un’alternativa a Mocha AE facendo matchmoving di camera 3D, il che consente anche di avere la profondità di campo.

Insomma, che cavolo volete di più? Andatevelo a vedere e non rompete il ca.

Ah, visto che sono bravo, buono, bello e con una mazza tanta (?!), vi regalo anche il progetto di After Effects!

Eh, so anche che questo coso sarebbe andato anche bene per una puntata di Video DiggaZ come podcast. Boh, magari ci penso…

Video DiggaZ 2×04: “La pulizia dell’audio”

In questa puntata di Video DiggaZ parliamo oggi di pulizia dell’audio: come migliorare una traccia sonora parlata, con particolare attenzione all’applicazione podcast.

Clicca qui per scaricare la puntata.

Sempre più spesso ci si trova nella necessità di registrare dell’audio in situazioni non ideali (dove per ideale si intende “uno studio di registrazione con microfono professionale con una voce da speaker”). In questi casi occorre effettuare una pulizia dell’audio in post produzione. L’audio va pulito dai rumori di fondo, caratteristici dell’ambiente in cui si registra, come per esempio il rumore di un condizionatore d’aria, i silenzi vanno resi davvero “silenziosi” e la dinamica va compressa in modo che le parti in cui la voce è più alta e quelle in cui è più bassa siano entrambe ascoltabili. Infine si deve livellare la potenza media del suono in modo che le tracce parlate di tutti i partecipanti alla trasmissione abbiano lo stesso volume.

Nel corso del video verranno mostrati esempi pratici di pulizia del suono preceduti da alcuni cenni teorici che spiegano i principi attraverso i quali funzionano il noise gate, il denoiser, il compressore e il livellatore RMS.

Tante novità in arrivo

Ebbene sì, Video DiggaZ è in trasformazione, evoluzione… Sono in arrivo diverse novità interessanti, alcune visibili altre “sotto il cofano”. Non posso e non voglio anticiparvi molto, se non il minimo indispensabile: a brevissimo apparirà qui un nuovo tutorial sulla pulizia dell’audio, che ho appena finito di editare…

IMG_1281

Che dire? Rimanete sintonizzati, non vi dico “ne vedrete delle belle”, sarebbe troppo banale, semplicemente VDZ è qui e intende allargarsi. Incicciottirsi (come il suo host).